uruknet.info
  اوروكنت.إنفو
     
    informazione dal medio oriente
    information from middle east
    المعلومات من الشرق الأوسط

[ home page] | [ tutte le notizie/all news ] | [ download banner] | [ ultimo aggiornamento/last update 02/02/2015 03:56 ] -9

[ Voluntary translators from Arabic into English are welcomed. Click on "contact". ]

english italiano

  [ Subscribe our newsletter!   -   Iscriviti alla nostra newsletter! ]  





Uruknet on Alexa


End Gaza Siege
End Gaza Siege

>

:: Segnala Uruknet agli amici. Clicka qui.
:: Invite your friends to Uruknet. Click here.




:: Segnalaci un articolo
:: Tell us of an article




:: ONU - XX Assemblea Generale (1965):
La XX Assemblea Generale dell’ONU (1965) dichiara "la legittimità della lotta da parte dei popoli sotto oppressione coloniale, per esercitare il loro diritto all' autodeter-
minazione e all'indipendenza".
Inoltre, l'Assemblea invita "tutti gli Stati a fornire assistenza morale e materiale ai movimenti di liberazione nazionale nei territori coloniali".

:: ONU - Risoluzione 1514
"L'Assemblea Generale dichiara che: la soggezione dei popoli a dominio straniero, conquista e asservimento costituisce una negazione dei diritti umani fondamentali, è contraria alla Carta delle Nazioni Unite ed è un impedimento alla promozione della pace e della cooperazione mondiali.
Tutti i popoli hanno diritto all' autodeter-
minazione; in virtù di tale diritto essi devono liberamente determinare il loro status politico e liberamente perseguire il loro sviluppo economico, sociale e culturale".

:: Convenzione di Ginevra, Protocollo Addizionale I (1977):
La lotta armata può essere usata, come ultima risorsa, come mezzo per esercitare il diritto all' autodeter-
minazione.

:: Tribunale penale internazionale
In base allo Statuto del Tribunale penale internazionale, sono definiti “crimini di guerra”:
(1) attacchi lanciati intenzionalmente contro popolazione civili in quanto tali o contro civili che non prendano direttamente parte alle ostilità;
(4) attacchi lanciati intenzionalmente nella consapevolezza che gli stessi avranno come conseguenza la perdita di vite umane tra la popolazione civile, e lesioni a civili o danni a proprietà civili ovvero danni diffusi duraturi e gravi all’ambiente naturale che siano manifestamente eccessivi rispetto all’insieme dei concreti e diretti i vantaggi militari previsti.

:: Iraq anthem
(click to listen)




Previous news

Influenza suina e furore cospirazionista
Gianluca Bifolchi, Mappe di subecumene

...Ritorno su questo argomento per via delle tante persone nella galassia della dissidenza politica italiana che sono troppo intelligenti per credere alle panzane complottiste, abbastanza oneste da non far finta di crederci (come pure accade), ma senza la spina dorsale per trattare i cospirazionisti come meritano. Credo per non inimicarsi un bacino di potenziali lettori dei loro articoli e dei loro libri. L’Italia è un paese culturalmente povero, e questo è evidente anche analizzando la dissidenza politica. Se si escludono i soggetti iperideologizzati e la demenza cospirazionista (con la sua innata ambiguità politica), rimane poco. Non credo che gli atteggiamenti tratti dai manuali di pubbliche relazioni, che insegnano a non inimicarsi nessuno, siano quello di cui abbiamo bisogno in questo momento. Credo che ci voglia franchezza e limpidezza, anche perchè spesso i cosiddetti debunker difendono posizioni politicamente conformiste, e lasciando a loro il monopolio del contrasto al cospirazionismo si finisce per dare indirettamente prestigio a quest’ultimo in ambienti di opposizione. Farò la mia parte di lavoro, per ciò che rientra nelle mie possibilità. Insisterò su questa faccenda dei vaccini, e se avrò il tempo e la pazienza mi occuperò anche di altre bubbole come il signoraggio...
  continua / continued avanti - next    [10577] [ 27-sep-2009 02:37 ECT ]

Notizie dall'Iraq occupato, 25 settembre 2009
Agenzie


  • Maliki non entra nell’alleanza sciita, elezioni forse rinviate di un mese

  • Profughi irakeni, vita difficile anche nei Paesi di accoglienza

  • Mosul, morti 15 soldati iracheni

  • Mosul, uccisi due poliziotti

  • Iraq, Commissione elettorale: pronti per il referendum sulla Costituzione kurda assieme alle elezioni parlamentari



  continua / continued avanti - next    [10576] [ 27-sep-2009 02:17 ECT ]

Campagna israeliana di intimidazione e di arresti in corso a Bil'in : ciò che potete fare
Comitato di Bil’in

Il più recente tentativo dell’esercito israeliano di ridurre al silenzio la campagna di resistenza nonviolenta di Bil’in contro il Muro dell’Apartheid consiste in un’ondata di raid notturni e nella moltiplicazione degli arresti dei manifestanti e, in particolare, dei dirigenti del Comitato Popolare di Bil’in. I recenti raid sono iniziati simultaneamente con l’apertura del processo a Montreal. Il villaggio di Bil’in ha portato in tribunale Green Park International e Green Mount International, due imprese registrate in Canada, per la loro partecipazione alla costruzione di colonie sulle terre di Bil’in. Il coinvolgimente delle aziende è considerato crimine di guerra in virtù della legge contro i crimini verso l’umanità (questa legge, datata 2000, include gli articoli della Quarta Convenzione di Ginevra e dello Statuto di Roma per il diritto federale canadese)...
  continua / continued avanti - next    [10575] [ 27-sep-2009 01:53 ECT ]

BRZEZINSKI: “OBAMA DOVREBBE ATTACCARE I JET ISRAELIANI SE CERCASSERO DI COLPIRE L'IRAN”
Jake Tapper, ABCNews

Il consigliere per la sicurezza nazionale dell'ex presidente Jimmy Carter, Zbigniew Brzezinski, ha rilasciato un'intervista al "The Daily Beast" in cui suggerisce che il Presidente Obama dovrebbe dire chiaramente a Israele che se tentassero di attaccare i siti delle armi [sic] nucleari iraniane la U.S. Air Force dovrebbe fermarli. "Non siamo esattamente dei piccoli bimbi impotenti", ha detto Brzezinski. "Dovrebbero volare sul nostro spazio aereo in Iraq. Dovremmo sederci a guardare?... Dobbiamo essere seri sulla questione di negare loro tale diritto. Ciò significa un rifiuto, e non solo a parole. Se tentassero il sorvolo, decolli e li affronti. Hanno la scelta di tornare indietro o no. Nessuno lo desidera, ma potrebbe essere un caso 'Liberty' al contrario." La USS Liberty era una nave di ricerche tecniche della U.S. Navy che la Israeli Air Force attaccò per sbaglio durante la guerra dei Sei Giorni nel 1967...

  continua / continued avanti - next    [10574] [ 27-sep-2009 01:47 ECT ]

Honduras: c’è anche la mano d’Israele?
Gianluca Bifolchi, Mappe di subecumene

Questa foto, scattata oggi davanti all’ambasciata brasiliana di Tegucigalpa, riporta la scritta: "artefatto israeliano di ultima generazione utilizzato in repressioni e torture che provoca danni agli orecchi e perdita dell’equilibrio. Ciò che il presidente Zelaya denuncia dall’ambasciata del Brasile". Zelaya ha in effetti tirato in ballo Israele in una intervista al quotidiano Miami Herald. Patricia Rodas, ministro degli esteri del deposto governo, definisce l’apparato una "bomba sonica", e aggiunge che di notte l’ambasciata è sottoposta ai fasci di luce di riflettori ad altissima intensità. Personale dell’ambasciata descrive una situazione di assedio in cui si è costretti ad una dieta di biscotti...
  continua / continued avanti - next    [10573] [ 27-sep-2009 01:36 ECT ]

Notizie dall'Iraq occupato, 24 settembre 2009
Agenzie


  • Coprifuoco a Tikrit dopo fuga di massa dal carcere locale

  • Mosul: uccisi tre poliziotti e un soldato iracheno

  • Turchia, il governo approva l’estensione del mandato per i raid anti-Pkk in nord Iraq

  • Iraq, Quale alleanza elettorale per Allawi?


  continua / continued avanti - next    [10571] [ 27-sep-2009 01:01 ECT ]

L’ASCESA DEI RABBINI MILITARI D’ISRAELE
Katya Adler, BBC News

L’esercito israeliano sta cambiando. Una volta orgogliosamente laico, ora le sue unità di combattimento sono piene di coloro che credono che le guerre di Israele siano le "guerre di Dio". I rabbini militari stanno diventando più potenti. Addestrati alla guerra come alla religione, le nuove regole dell’esercito stabiliscono che essi ora facciano parte dell’elite militare. Si diplomano alla scuola degli ufficiali e operano insieme ai capi dell’esercito. Uno dei loro principali doveri è di esaltare il morale e lo sforzo dei soldati, anche in prima linea...
  continua / continued avanti - next    [10568] [ 27-sep-2009 00:52 ECT ]

“Perché il Rapporto Goldstone è importante”
Richard Falk

...Un'analisi più attenta mostra l'esistenza di buoni motivi per la reazione di panico di Israele al rapporto. Innanzitutto il rapporto ha il supporto di una personalità nota a livello internazionale che non può essere accusata in modo credibile di parzialità anti - Israele, ed è quindi più difficile distogliere l'attenzione dalle conclusioni per quanto forte si gridi 'imparzialità'. Qualsiasi lettura imparziale del rapporto mostra che il documento è equilibrato, ha tenuto conto dell'argomentazione di Israele circa la sicurezza e ha lasciato a Israele il beneficio del dubbio su alcune questioni chiave. In secondo luogo, le conclusioni, non sorprendenti, sono abbinate a precise raccomandazioni che vanno ben al di là delle relazioni precedenti....
  continua / continued avanti - next    [10567] [ 27-sep-2009 00:44 ECT ]

Golpismo pinochettista in Honduras?
Gianluca Bifolchi, Mappe di subecumene

I media pubblicano oggi la notizia del primo morto negli scontri tra sostenitori di Manuel Zelaya e forze di sicurezza. Si tratta di un sessantacinquenne deceduto per colpi di armi da fuoco nel quartiere popolare di Flor del Campo, a Tegucigalpa. Altre cinque persone risultano ferite. Ma ho letto una lettera al quotidiano messicano La Jornada in cui un lettore afferma che le autorità stanno nascondendo i cadaveri, e in base a varie testimonianze i morti potrebbero essere ventuno, in sei località diverse. Bisogna naturalmente essere cauti con queste voci, ma è anche bene prestare loro un certo ascolto, dato che la giunta golpista sta sigillando il paese e i media per controllare il flusso di notizie...
  continua / continued avanti - next    [10569] [ 27-sep-2009 00:52 ECT ]

Notizie dall'Iraq occupato, 23 settembre 2009
Agenzie


  • Maliki respinge la mediazione araba per la crisi con la Siria, e insiste con il Tribunale internazionale

  • Attentati a Baghdad, vittime

  • Mosul: uccisi due poliziotti

  • Attentato a Tal Zalat, uccisi tre soldati iracheni

  • L’Iraq teme l’astensionismo



  continua / continued avanti - next    [10565] [ 26-sep-2009 23:14 ECT ]

Joe Fallisi, Gaza, Theatre Shawa, 30 ottobre 2008, VERRÀ
Joe Fallisi

Joe Fallisi canta al teatro Rashad Shawa a Gaza la canzone Verrà 30 ottobre 2008 VERRÀ
  continua / continued avanti - next    [10564] [ 26-sep-2009 23:03 ECT ]

“Come Israele a messo a tacere i suoi contestatori della guerra di Gaza.”
di Akiva Eldar

Adalat mostra in un nuovo rapporto come i tribunali e la polizia hanno tentato di sradicare l’opposizione all’Operazione Piombo Fuso: "Questo è tempo di guerra, e qualsiasi incidente danneggia il morale della gente." Questa non era una frase in una rivista di destra, ma piuttosto una dichiarazione del rappresentante della polizia israeliana durante l’Operazione Piombo Fuso per cercare di convincere il Tribunale Distrettuale di Tel Aviv a bloccare i dimostranti contro la guerra provenienti dalla città. Quasi nello stesso tempo, in un’audizione presso il Tribunale del Pretore di Haifa sull’estensione della custodia di minori, il giudice Gilad Moshe ha dichiarato: "Chiunque consenta critiche che denunciano lo stato ed appoggiano i suoi nemici, proprio mentre essi fanno piovere missili sui suoi cittadini, deve obbedire alle sue leggi e gli è senz’altro vietato di attaccare la polizia che giunge per imporre l’ordine. E’ simile ad una persona che sputa in un pozzo dal quale trae l’acqua che beve." ..
  continua / continued avanti - next    [10562] [ 26-sep-2009 22:56 ECT ]

Appello allo sciopero generale dei cittadini arabi di Israele
Jonathan Cook

Il razzismo sempre più accentuato e istituzionalizzato nei confronti dei cittadini arabi di Israele, un quinto della popolazione israeliana, sta innescando lo sciopero generale. "Il clima politico sempre più difficile in Israele, con il governo di destra del primo ministro Benjamin Netanyahu, ha spinto i dirigenti di 1 milione 300 000 cittadini arabi del paese a convocare il primo sciopero generale dopo diversi anni. Questa interruzione del lavoro di una giornata si terrà il 1 ° ottobre, data pesantemente simbolica, perché segna l'anniversario di un altro sciopero generale nel 2000, all'inizio della seconda intifada, quando 13 dimostranti arabi sono stati uccisi dalla polizia israeliana...
  continua / continued avanti - next    [10561] [ 26-sep-2009 16:31 ECT ]

A Gaza manca l'acqua
Osservatorio Iraq

A causa del sovra-utilizzo delle falde acquifere, dei mutamenti climatici e delle politiche adottate da Israele, l’acqua potabile della striscia di Gaza e quella utilizzabile per l’agricoltura e l’industria scarseggiano. E se non verranno prese azioni urgenti le scorte si esauriranno completamente nel giro di 5 o 10 anni. Su questo punto concordano sia la Gaza Coastal Municipal Water Utility (Cmwu) che le agenzie delle Nazioni Unite impegnate nella Striscia...

  continua / continued avanti - next    [10560] [ 26-sep-2009 16:08 ECT ]

Notizie dall'Iraq occupato, 22 settembre 2009
Agenzie


  • Soldato USA incriminato per l'uccisione di un contractor

  • Retata a Baquba: 17 arresti

  • Petrolio: Turchia vuole estensione accordo con Iraq


  continua / continued avanti - next    [10559] [ 26-sep-2009 15:24 ECT ]

“Hamas è un movimento di liberazione nazionale”
In esclusiva mondiale, Ken Livingstone* discute di religione, violenza e prospettive di pace con il leader di Hamas, Khaled Meshaal.

Ken Livingstone

La chiave per la pace in Medio Oriente è il ripristino del diritto internazionale e il riconoscimento del diritto di vivere in pace e alla sicurezza dei palestinesi come degli ebrei israeliani. Come ha detto il presidente Obama, non c’è attualmente un processo di pace. Il Primo ministro di Israele, Benjamin Netanyahu, continua ad espandere gli insediamenti illegali in Cisgiordania e Gerusalemme Est, e mantiene un blocco quasi totale nella Striscia di Gaza. I palestinesi lanciano razzi inefficaci contro Israele, e Israele attacca regolarmente i territori palestinesi con armi moderne. Nessun grande conflitto può essere risolto senza parlare con l’altro. E’ stato il caso del Sudafrica, dell’Irlanda e di innumerevoli altre situazioni in cui i protagonisti avevano dichiarato che non avrebbero parlato con gli avversari. Sono stato diffamato negli anni Ottanta per aver detto che per risolvere il conflitto irlandese si sarebbe dovuto parlare con Gerry Adams e Martin McGuinness. In Medio Oriente la pace può essere raggiunta solo attraverso il dialogo tra i rappresentanti eletti dagli israeliani e dai palestinesi, e questo significa con Hamas, che ha vinto a larga maggioranza le ultime elezioni legislative palestinesi, e Fatah...
  continua / continued avanti - next    [10558] [ 26-sep-2009 13:49 ECT ]

“Dopo la pubblicazione del rapporto dell’ Onuper i fatti avvenuti a Gaza: Israele al Tribunale per i crimini di guerra!”
di Michael Warschawski

La pubblicazione del rapporto dell’Onu per l’accertamento dei fatti sul conflitto di Gaza è un passo importante, a condizione che abbia un seguito. Esso è importante anzitutto per la sicurezza pubblica internazionale: durante i due decenni del predominio dei neo-conservatori negli Stati Uniti, abbiamo assistito agli sforzi congiunti della casa Bianca e di Israele per vanificare le norme del diritto internazionale. Possiamo ricordare lo stupido commento di George W. Bush: egli, nella cornice della guerra globale al terrorismo sostenne che era essenziale annullare le limitazioni poste ai combattenti dalla Convenzione di Ginevra. E Israele, già nei primi anni ’70 aveva deciso che la Quarta Convenzione di Ginevra non era applicabile nei Territori Occupati...
  continua / continued avanti - next    [10557] [ 22-sep-2009 20:14 ECT ]

Comunicato della Resistenza Afgana
Gli enti dell’informazione devono redigere i loro rapporti con senso di responsabilità

Emirato Islamico dell’Afghanistan

Una associazione di giornalisti di Kabul ha deciso di boicottare per tre giorni la pubblicazione di notizie riguardanti i Talibani in segno di protesta contro il rapimento di Sultan Munadi e la sua misteriosa uccisione. Non intendiamo discutere il meschino servizio giornalistico fornito dai cronisti in merito alle notizie e alle dichiarazioni dell’Emirato Islamico dell’Afghanistan; desideriamo invece occuparci qui della oscura situazione che ha condotto al rapimento e all’assassinio di quel giornalista. Le realtà ed i fatti che stanno attorno al suo assassinio non danno a questi cronisti il diritto di fare dichiarazioni come quelle che hanno fatto. Secondo i mezzi di informazione, Sultan Munadi e il suo amico Stephen Farrell scomparvero senza lasciar traccia in zone comprese fra i distretti di Char Dara e Ali Abad. Dal canto loro i Mujahiddín dell’Emirato Islamico dell’Afghanistan hanno respinto ogni responsabilità circa il loro rapimento...
  continua / continued avanti - next    [10556] [ 22-sep-2009 09:01 ECT ]

Afghanistan, ''rischio fallimento''
Lo afferma il comandante supremo delle truppe alleate nel paese, chiedendo più soldati

Enrico Piovesana, Peacereporter

L'Occidente rischia di perdere la guerra in Afghanistan. A scriverlo, nel lungo rapporto indirizzato al Pentagono, è il generale statunitense Stanley McChrystal, comandante delle truppe alleate in Afghanistan. Ecco alcuni interessanti estratti del testo, pubblicato ieri dal Washington Post. La situazione in Afghanistan è seria; né il successo né il fallimento possono essere dati per scontati. Anche se grandi sforzi e sacrifici hanno prodotto dei progressi, molti indicatori suggeriscono che la situazione generale si sta deteriorando. Stiamo fronteggiano non solo una dura e crescente resistenza; c'è anche una crisi di fiducia tra gli afgani - sia verso il loro governo che verso la comunità internazionale - che mina la nostra credibilità e rafforza gli insorti...
  continua / continued avanti - next    [10555] [ 22-sep-2009 08:51 ECT ]

Notizie dall'Iraq occupato, 21 settembre 2009
Agenzie


  • Iraq, Partito Ba’ath denuncia escalation di arresti nei confronti dei suoi membri

  • Muntazer al-Zaidi vuole andare in Svizzera

  • Attentato a Latifiya, vittime

  • Iraq, Alleanze elettorali ancora in alto mare


  continua / continued avanti - next    [10553] [ 22-sep-2009 08:39 ECT ]

Messaggio del Mullah Omar in occasione dell’Eid-ul-Fitr (fine del mese del Ramadan)
Mullah Mohammad Omar Mujahid

...L’Emirato sollecita il pubblico dell’Occidente a non lasciarsi ingannare dalle asserzioni di Obama, che afferma che la guerra in Afghanistan è "una guerra di necessità"... Secondo i moderni principii internazionali nessun popolo del mondo ha il diritto di intromettersi nelle faccende interne dei paesi suoi vicini. Le arroganti supposte potenze che siedono alla Casa Bianca e il loro alleato britannico dovrebbero sapere che la loro interferenza da migliaia di chilometri di distanza non può mai essere accettabile dai paesi di questa zona né mai può essere tollerata. I piani di espansionismo coloniale attualmente in corso in questa zona sotto il noto e illegittimo slogan della guerra al terrorismo sono in realtà un attacco contro i valori umani universali, contro la giustizia, la pace, l’equa distribuzione delle risorse e l’indipendenza, un attacco che vuole infangare sotto un nome o sotto un altro chi veramente rappresenta le aspirazioni del popolo. Tutti i paesi, e in particolar modo i paesi islamici nostri vicini, i paesi potenti, i movimenti dei paesi non allineati, dovrebbero essere consci del loro ruolo storico e adempierlo...
  continua / continued avanti - next    [10552] [ 22-sep-2009 08:17 ECT ]

Zeitgeist
Abolrish

....Ci sono sondaggi di buontemponi che dicono di aver fatto 1000 telefonate a Teheran e che Ahmadinejad avrebbe la maggioranza dei consensi. Vi dico una cosa: vivessi in Iran e squillasse il telefono a chiedermi se approvo l'operato di Ahmadinejad, IO direi di sì! Che ne so chi c'è dall'altra parte? Non voglio certo rischiare di finire nel braccio 209 di Evin a confessare che sono l'amante segreto di Golda Meyr. Mi meraviglia che non abbiano risposto sì all'unanimità! Solo un completo idiota farebbe un sondaggio del genere. Quindi, tornando a noi, tirando le somme, e disinteressandoci dei numeri e delle percentuali, da una parte abbiamo una folla enorme, decisa, compatta. Dall'altra abbiamo forse persino una maggioranza, ma di indecisi, di gente disunita, piena di dubbi...
  continua / continued avanti - next    [10550] [ 22-sep-2009 08:10 ECT ]

ROMPERE IL SILENZIO
Stephen Lendman, traduzione di Traduzione di Andrea Lisi

"Breaking the Silence" è un’organizzazione di soldati israeliani che raccolgono testimonianze anonime di militari che hanno prestato servizio durante la Seconda Intifada all’interno dei Territori Occupati. Raccontano di esperienze che li hanno colpiti profondamente, tra cui gli abusi sui palestinesi, i saccheggi, la distruzione di proprietà e altre pratiche "giustificate come necessità militari oppure spiegate come casi unici ed estremi". Essi credono inoltre nella necessità di descrivere "la profondità della corruzione che si sta diffondendo nell’esercito israeliano" sulla quale la stessa società israeliana e la maggior parte degli osservatori occidentali chiudono un occhio...
  continua / continued avanti - next    [10549] [ 22-sep-2009 08:07 ECT ]

Notizie dall'Iraq occupato, 20 settembre 2009
Agenzie


  • IRAQ: PRECIPITA ELICOTTERO USA, UN MORTO E 12 FERITI

  • Esplosione a Iskandariya, vittime

  • Jalawla, ucciso un ufficiale dell'esercito iracheno



  continua / continued avanti - next    [10548] [ 22-sep-2009 07:38 ECT ]

“Perchè ho lanciato quella scarpa” – parla il giornalista iracheno che prese di mira Bush
Muntazer al-Zaidi

Sono libero. Ma il mio paese è ancora "prigioniero di guerra". Si è parlato molto dell’azione e della persona che l’ha commessa, dell’eroe e dell’atto eroico, del simbolo e dell’atto simbolico da lui compiuto. Ma io rispondo semplicemente: ciò che mi ha spinto ad agire è l’ingiustizia che ha colpito la mia gente, e il modo in cui l’occupazione ha voluto umiliare la mia madrepatria schiacciandola sotto il proprio stivale. Negli ultimi anni, più di un milione di persone innocenti sono cadute sotto i proiettili dell’occupazione, e l’Iraq è ora riempito da più di cinque milioni di orfani, un milione di vedove e centinaia di migliaia di mutilati. Molti milioni di persone sono senza tetto, all’interno del paese o all’estero. Eravamo un paese in cui l’arabo divideva il suo pane quotidiano con il turkmeno, il curdo, l’assiro, il sabeo, e lo yazide. E lo sciita pregava accanto al sunnita. Ed il musulmano celebrava con il cristiano la nascita di Cristo. Tutto questo, sebbene avessimo condiviso la fame e le sanzioni per più di un decennio...
  continua / continued avanti - next    [10545] [ 22-sep-2009 07:18 ECT ]

Israele in Africa
Galal Nassar

Il ministro degli esteri israeliano Avigdor Lieberman, a capo di un nutrito convoglio di politici, militari e consulenti per la sicurezza, oltre che di una delegazione di commercianti e rappresentanti delle maggiori compagnie israeliane, è andato recentemente a bussare alla porta di 5 Stati dell’Africa sub-sahariana. Le 54 nazioni dell’Africa per decenni hanno respinto le aperture diplomatiche di Israele. Oggi, l’amministrazione Netanyahu evidentemente ritiene che vi sia una possibilità di far breccia in quel muro. Dopotutto, alcuni paesi arabi ora riconoscono Israele. Tra questi non ultimo è l’Egitto, Stato che per lungo tempo aveva vanificato il sogno di Golda Meir e dei suoi successori di penetrare in Africa ed approvvigionarsi alle sue abbondanti fonti di ricchezza. Attualmente, non solo molti Stati africani sono pronti a migliorare i propri rapporti con Israele, ma alcuni hanno già iniziato ad esplorare la possibilità di una cooperazione strategica...
  continua / continued avanti - next    [10546] [ 22-sep-2009 07:20 ECT ]

Quel che esporta la Folgore!
Baruda

...I piloti italiani in questo momento sono impegnati in un addestramento speciale negli Stati Uniti e si sono portati da casa (pensate quanto può essere costato) i nuovi cacciabombardieri dell’esercito italiano. I cacciabombardieri di solito non portano PACE. Anzi…quello che bombardiamo continuamente è Uranio impoverito. Vi ricordate i bimbi deformi di Baghdad? Bhè, questi sono quelli afghani: questo è quello che portano "gli eroi della patria". Questo è quello che continuamente esportiamo in Afghanistan ed Iraq, quello che abbiamo portato in Somalia (anche quello che cade ogni giorno sul territorio sardo di Quirra, intorno al poligono interforze)...
  continua / continued avanti - next    [10543] [ 22-sep-2009 05:47 ECT ]

Notizie dall'Iraq occupato, 19 settembre 2009
Agenzie


  • Iraq, Chiuso Camp Bucca

  • Serie di attentati a Mosul, vittime

  • Zubair: uccisi due mandei


  continua / continued avanti - next    [10544] [ 22-sep-2009 05:52 ECT ]

Honduras: Ottanta giorni di resistenza
Giorgio Trucchi

Il 15 settembre è stata una giornata storica per l'Honduras. Centinaia di migliaia di honduregni sono scesi in strada in tutto il paese per commemorare l'anniversario dell'indipendenza del Centroamerica, riaffermare lo spirito unionista dell'eroe centroamericano Francisco Morazán e per celebrare l'ottantesimo giorno di resistenza contro il colpo di Stato perpetrato dalle forze reazionarie nazionali ed internazionali. Alla fine della gigantesca marcia che ha attraversato la capitale Tegucigalpa, membri della direzione congiunta del Fronte Nazionale Contro il Colpo di Stato hanno letto un proclama nel quale affermano che l'Honduras "sta vivendo un'insurrezione non violenta contro il regime usurpatore che lo scorso 28 giugno ha assaltato le istituzioni dello Stato con le armi. Per questo motivo nessuna commemorazione indipendentista può essere presa in considerazione se celebrata sotto questa dittatura infame e golpista...
  continua / continued avanti - next    [10547] [ 22-sep-2009 07:34 ECT ]

Sono oltre 8mila i detenuti palestinesi nelle carceri israeliane, rapporto
Osservatorio Iraq

Attualmente il numero di detenuti palestinesi nelle carceri israeliane si aggira attorno alle 8200 unità, di cui 51 donne e 326 minorenni. 398 sono i prigionieri sottoposti a detenzione amministrativa e 2151 quelli in arresto temporaneo, perché in attesa di processo. È quanto emerge da un rapporto elaborato dal ministero per gli Affari dei detenuti del governo palestinese, ripreso in questi giorni dal quotidiano panarabo Dar al-Hayat...
  continua / continued avanti - next    [10541] [ 21-sep-2009 13:00 ECT ]

IL MANUALE DELLA PROPAGANDA GLOBALE DELLA LOBBY ISRAELIANA
DI PAUL J. BALLES

Più di 50 anni fa, Vance Packard scosse il mondo commerciale con la pubblicazione del suo libro The Hidden Persuaders (I Persuasori Nascosti, ndt). E' stata, come sostiene la copertina del libro, "una rivelante, spesso scioccante spiegazione di nuove tecniche di ricerca e di metodi di persuasione". Packard rivelò: "Se la gente non sapeva scegliere ragionevolmente, pensavano i marketers, doveva essere aiutata a scegliere irragionevolmente, in modo semplice, caldo ed emozionante". Gran parte del successo del merchandising, secondo Packard, "...si impernia, in larga misura, sul manipolare o sull’affrontare con successo i nostri sensi di colpa, paure, ansie, ostilità, sentimenti di solitudine, tensioni interne"...
  continua / continued avanti - next    [10539] [ 21-sep-2009 07:20 ECT ]

Una giornata speciale
Abolrish

...Il filmato che ho postato qui sopra riguarda un pezzo della manifestazione di ieri a Teheran. E' emblematico. Il filmato inizia inquadrando un gazebo "istituzionale" di fedeli al governo. Vediamo bandiere dei Pasdaran e sentiamo l'altoparlante che invoca l'apparizione del Mahdì. Poi la videocamera inquadra la folla verde tutta attorno al gazebo, che tuona "marg bar diktator", "morte al dittatore". La folla sovrasta il gazebo, con i corpi e con le voci. Potrebbe linciare gli occupanti in un istante, ma non lo fa. Si limita alla derisione, e dalla faccia degli occupanti traspare la coscienza di trovarsi nella parte sbagliata del mondo. La derisione è sottolineata dal regista con una marcetta che accompagna la scansione ritmica delle parole "marg bar diktator". L'effetto è impietoso: epico e satirico allo stesso tempo...
  continua / continued avanti - next    [10538] [ 21-sep-2009 07:16 ECT ]

Notizie dall'Iraq occupato, 18 settembre 2009
Agenzie


  • Bomba in un mercato a Mahmudiya, sette morti

  • Undici persone sequestrate a Baghdad

  • Iraq, Biden: nessuna soluzione per territori contesi e petrolio prima delle elezioni

  • Iraq, La denuncia del ministro degli Alti Studi: università politicizzate



  continua / continued avanti - next    [10536] [ 21-sep-2009 06:50 ECT ]

Video : La Palestina prima del 1947
calista48

La vecchia menzogna secondo cui la Palestina era un desero arido in attesa di essere popolato è proprio solo questo - una menzogna. Questo video è stato fatto perchè tutti possano vedere la bellezza del popolo palestinese, prima che venisse etnicamente ripulito e ucciso e trasformato in profughi da parte dello Stato di Israle.
  continua / continued avanti - next    [10535] [ 21-sep-2009 06:43 ECT ]

I Taliban dell’Afghanistan respingono l’offerta di cessazione del fuoco delle Nazioni Unite
The News International

Nel respingere l’offerta di cessazione del fuoco avanzata dalle Nazioni Unite in occasione del giorno dell’Eid islamico [che segna la fine del Ramadan] e della Giornata Mondiale della Pace, i Talibani hanno affermato Martedì che tale ente internazionale, se è realmente interessato alla pace in Afghanistan, deve obbligare le forze armate straniere a ritirare i loro soldati da questo paese sconvolto dalla guerra. "I Talibani non si fidano degli stranieri" – ha detto a Kandahar all’agenzia Afghan Islamic Press il loro portavoce Zabihullah Mujahid– "perché l’anno passato hanno visto che le forze armate straniere hanno violato la cessazione del fuoco in molte zone del paese". Egli ha aggiunto che per tutto l’anno i Talibani hanno desiderato la pace in Aghnanistan, ma che gli stranieri hanno dimostrato di non volerla. "Noi non abbiamo aggredito nessuno" – ha detto – "noi combattiamo per difenderci"...
  continua / continued avanti - next    [10533] [ 21-sep-2009 06:20 ECT ]

LE TRADE UNIONS INGLESI BOICOTTANO ISRAELE
Decisione storica del sindacato britannico

BDS Italia

Con una decisione storica, i sindacati britannici hanno votato l’impegno a costruire un movimento di massa per il boicottaggio, il disinvestimento e sanzioni verso Israele e per una soluzione negoziata basata sulla giustizia per i Palestinesi. La mozione è passata al Congresso Annuale 2009 del TUC (Trade Unions Council) a Liverpool oggi 17 settembre, che riunisce i sindacati rappresentanti di 6 milioni e mezzo di lavoratori del Regno Unito...

  continua / continued avanti - next    [10532] [ 21-sep-2009 06:07 ECT ]

L’Iran torna a tingersi di verde – Scontri tra polizia e dimostranti
Lorenzo Cairoli

Oggi in Iran si celebra la Giornata internazionale di Al-Quds (nome arabo di Gerusalemme), occasione in cui tradizionalmente la Repubblica Islamica lancia accuse a Israele e conferma sostegno ai palestinesi ed è tornata la guerriglia urbana a Teheran. Nelle strade, di nuovo gas lacrimogeni, slogan scanditi rabbiosamente, scontri, miliziani, polizia anti sommossa. Manifestanti caricati a Piazza Vali-asr e a Sepahbod Gharani Street, un ragazzino colpito e portato d’urgenza in ospedale. Aggredito l’ex presidente Khatami. Girava voce fosse stato ferito, addirittura accoltellato, invece è stato strattonato – un po’ come successe a Karroubi al Behest Zahra qualche settimana fa. Pare che i suoi aggressori siano simpatizzanti del quotidiano ultraconservatore 'Kayhan’...
  continua / continued avanti - next    [10534] [ 21-sep-2009 06:20 ECT ]

Notizie dall'Iraq occupato, 17 settembre 2009
Agenzie


  • Fallujah: lancia le scarpe contro una pattuglia USA, ucciso

  • Muntazer al Zaidi in Grecia per cure mediche

  • Attentato a Tal Afar, vittime

  • Biden in missione a Baghdad, all’insegna delle "pressioni"

  • Iraq-Siria: incontro a Istanbul per allentare le tensioni


  continua / continued avanti - next    [10529] [ 21-sep-2009 05:28 ECT ]

Click here to view the most recent news




Uruknet on Twitter




:: RSS updated to 2.0

:: English
:: Italiano



:: Uruknet for your mobile phone:
www.uruknet.mobi


Uruknet on Facebook






:: Motore di ricerca / Search Engine


uruknet
the web



:: Immagini / Pictures


Initial
Middle




The newsletter archive




L'Impero si è fermato a Bahgdad, by Valeria Poletti


Modulo per ordini




subscribe

:: Newsletter

:: Comments


Haq Agency
Haq Agency - English

Haq Agency - Arabic


AMSI
AMSI - Association of Muslim Scholars in Iraq - English

AMSI - Association of Muslim Scholars in Iraq - Arabic




Font size
Carattere
1 2 3





:: All events








     

[ home page] | [ tutte le notizie/all news ] | [ download banner] | [ ultimo aggiornamento/last update 02/02/2015 03:56 ]




Uruknet receives daily many hacking attempts. To prevent this, we have 10 websites on 6 servers in different places. So, if the website is slow or it does not answer, you can recall one of the other web sites: www.uruknet.info www.uruknet.de www.uruknet.biz www.uruknet.org.uk www.uruknet.com www.uruknet.org - www.uruknet.it www.uruknet.eu www.uruknet.net www.uruknet.web.at.it




:: This site contains copyrighted material the use of which has not always been specifically authorized by the copyright owner. We are making such material available in our efforts to advance understanding of environmental, political, human rights, economic, democracy, scientific, and social justice issues, etc. We believe this constitutes a 'fair use' of any such copyrighted material as provided for in section 107 of the US Copyright Law. In accordance with Title 17 U.S.C. Section 107, the material on this site is distributed without profit to those who have expressed a prior interest in receiving the included information for research and educational purposes. For more info go to: http://www.law.cornell.edu/uscode/17/107.shtml. If you wish to use copyrighted material from this site for purposes of your own that go beyond 'fair use', you must obtain permission from the copyright owner.
::  We always mention the author and link the original site and page of every article.
uruknet, uruklink, iraq, uruqlink, iraq, irak, irakeno, iraqui, uruk, uruqlink, saddam hussein, baghdad, mesopotamia, babilonia, uday, qusay, udai, qusai,hussein, feddayn, fedayn saddam, mujaheddin, mojahidin, tarek aziz, chalabi, iraqui, baath, ba'ht, Aljazira, aljazeera, Iraq, Saddam Hussein, Palestina, Sharon, Israele, Nasser, ahram, hayat, sharq awsat, iraqwar,irakwar All pictures

 

I nostri partner - Our Partners:


TEV S.r.l.

TEV S.r.l.: hosting

www.tev.it

Progetto Niz

niz: news management

www.niz.it

Digitbrand

digitbrand: ".it" domains

www.digitbrand.com

Worlwide Mirror Web-Sites:
www.uruknet.info (Main)
www.uruknet.com
www.uruknet.net
www.uruknet.org
www.uruknet.us (USA)
www.uruknet.su (Soviet Union)
www.uruknet.ru (Russia)
www.uruknet.it (Association)
www.uruknet.web.at.it
www.uruknet.biz
www.uruknet.mobi (For Mobile Phones)
www.uruknet.org.uk (UK)
www.uruknet.de (Germany)
www.uruknet.ir (Iran)
www.uruknet.eu (Europe)
wap.uruknet.info (For Mobile Phones)
rss.uruknet.info (For Rss Feeds)
www.uruknet.tel

Vat Number: IT-97475012153